Tempo d’olio

20171101_123803_hdr-01-01328524406.jpeg

In questi giorni qui in campagna si fa l’olio di oliva. Le reti vengono sparse sotto gli olivi, uomini e donne si prodigano nel scuotere le chiome, l’oliva cade e viene pescata come le alici in mezzo al mare. Sapore di crostini alla brace con olio nuovo. Dura fatica antica difficilmente trasferibile alle macchine, a volte ci fa imprecare ed a volte ci fa soffrire, ma alla fine il nettare ci appaga come condimento sui nostri deschi. Ne vale la pena. Ne vale il distillare del sudore, pari al distillare delle macine sui frutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *